Anche Quest’anno, Durante Il Periodo Natalizio, La Rotatoria Del Quartiere Tra Via Sanmartinara - Via Rometta - Via Dell’olmo, È Stata Non Solo Un Punto Di Viabilità Tra 3 Strade, Ma Un Luogo Dove Gli Abitanti Hanno Costruito Ed Allestito Una Bellissima Capanna In Legno Con Il Presepio.
Ma .... Non Contenti, Quest’anno, Con La Collaborazione Di Tante Persone Del Quartiere, Hanno Costruito Una Slitta Di Babbo Natale Tutta Illuminata!!!! Così,

…accade che papà e mamma perdano una figlia in giovane età: decidono di ricordarla con la costruzione di una sorgente d’acqua nella Repubblica democratica del Congo, in una zona dove è difficile trovare l’acqua potabile. Così scrive loro, allora, il missionario Cittadellese padre Franco Bordignon che opera nel posto…

Carissimi Papà e Mamma, stiamo lavorando a una sorgente che porterà il nome di vostra figlia.

Costruiamo negozi e laboratori per le cooperative dei ragazzi di strada

Tutto l’est del Congo, di cui la Regione Sud Kivu è parte, è soggetto da oltre vent’anni a violenze e massacri, secondo l’ONU più di ogni altra parte del mondo (dieci milioni di morti, quattro milioni di sfollati). Il suo sottosuolo è ricchissimo dei minerali fondamentali per le tecnologie elettroniche.

Sono mancati quest’anno due sacerdoti SAVERIANI che hanno fatto parte di quella “primavera missionaria” sbocciata negli anni 60 e 70 quando le vocazioni arrivavano a grappoli e non c’era anno in cui non ci fossero delle ordinazioni.



Padre BRUNO CALDERARO (1937-2017)

Quando lo vedevo sulle impalcature, a oltre 10 metri di altezza, per costruire la chiesa di San Francesco Saverio a Koptehou-Bafoussam (Camerun), mi chiedevo se non avesse paura. Era così concentrato nel seguire i lavori e nel dare consigli agli operai che sembrava non pensarci.

In questi mesi caldi, come gli altri anni, abbiamo deciso di restare aperti sia al martedì che al venerdì dalle 9,30 alle 11,30 senza fermarci per le “ferie”.
Questo per poter sostenere anche in questi mesi la famiglie che continuano a frequentare la nostra sede. L’accoglienza, l’ascolto, l’accompagnamento, coinvolge settimanalmente circa 50 – 60 famiglie con variazioni durante l’anno.
Continuiamo a dare le indicazioni tramite il foglietto parrocchiale dei generi alimentari di cui c’è più necessità sulla base del magazzino e delle richieste da parte delle famiglie. In qualche occasione abbiamo inserito altre richieste come macchine da cucire, biciclette, frigoriferi, congelatori ... e le nostre speranze non vengono mai deluse.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.