Sono le parole che concludono il Padre nostro, nella nuova traduzione della Chiesa italiana.

Parole molto significative che prendono il posto di quelle (un po’ fuorvianti) che dicevano: e non c’indurre in tentazione; come se fosse il Signore a tentarci.

Per meglio comprendere l’importanza del verbo abbandonare riporto una serie di brevi brani, dell’Antico e del Nuovo Testamento, in cui esso compare in una duplice direzione: l’uomo che abbandona Dio e Dio che abbandona (apparentemente) o non abbandona il suo popolo o colui che si rivolge a Lui. Sono versetti che ci aiutano a riflettere sulla fedeltà di Dio all’alleanza e sulle nostre infedeltà nei confronti suoi e del prossimo.

Durante la Quaresima potranno diventare anche ritornelli per preghiere semplici.

  • Dt 4,31: Il Signore, tuo Dio, è un Dio misericordioso, non ti abbandonerà e non ti distruggerà, non dimenticherà l’alleanza che ha giurato ai tuoi padri.
  • Dt 31,6: « Siate forti, fatevi animo, non temete e non vi spaventate di loro, perché il Signore, tuo Dio, cammina con te; non ti lascerà e non ti abbandonerà ».
  • Dt 31,8: « Il Signore stesso cammina davanti a te. Egli sarà con te, non ti lascerà e non ti abbandonerà. Non temere e non perderti d’animo! ».
  • Dt 31,16: Il Signore disse a Mosè: « Ecco, tu stai per addormentarti con i tuoi padri. Questo popolo si alzerà e si leverà per prostituirsi con dèi stranieri nella terra dove sta per entrare. Mi abbandonerà e infrangerà l’alleanza che io ho stabilito con lui.
  • Dt 31,17: In quel giorno, la mia ira si accenderà contro di lui: io li abbandonerò, nasconderò loro il volto e saranno divorati. Lo colpiranno malanni numerosi e angosciosi e in quel giorno dirà: « Questi mali non mi hanno forse colpito per il fatto che il mio Dio non è più in mezzo a me? ».
  • Gs 1,5: Dio dice a Giosuè: « Nessuno potrà resistere a te per tutti i giorni della tua vita; come sono stato con Mosè, così sarò con te: non ti lascerò né ti abbandonerò ».
  • Gs 24,16: Il popolo rispose: « Lontano da noi abbandonare il Signore per servire altri dèi! ».
  • Gdc 2,12: . . .abbandonarono il Signore, Dio dei loro padri, che li aveva fatti uscire dalla terra d’Egitto, e seguirono altri dèi tra quelli dei popoli circostanti: si prostrarono davanti a loro e provocarono il Signore.
  • Gdc 10,6: Gli Israeliti continuarono a fare ciò che è male agli occhi del Signore e servirono i Baal, le Astarti, gli dèi di Aram, gli dèi di Sidone, gli dèi di Moab, gli dèi degli Ammoniti e quelli dei Filistei; abbandonarono il Signore e non lo servirono più.
  • Gdc 10,10: Allora gli Israeliti gridarono al Signore: « Abbiamo peccato contro di te, perché abbiamo abbandonato il nostro Dio e abbiamo servito i Baal ».
  • 1Sam 12,22: Certo, il Signore non abbandonerà il suo popolo, a causa del suo grande nome, perché il Signore ha deciso di fare di voi il suo popolo.
  • 1Re 6,13: Io abiterò in mezzo agli Israeliti; non abbandonerò il mio popolo Israele ».
  • 1Re 8,57: Il Signore, nostro Dio, sia con noi come è stato con i nostri padri; non ci abbandoni e non ci respinga, 2Cr 12,5: Il profeta Semaià si presentò a Roboamo e ai comandanti di Giuda, che si erano raccolti a Gerusalemme per paura di Sisak, e disse loro: «Dice il Signore: « Voi avete abbandonato me, e io ho abbandonato voi nelle mani di Sisak ».
  • Ne 9,19: Tu, o Dfio, nella tua grande misericordia, non li hai abbandonati nel deserto, non hai ritirato da loro la colonna di nube di giorno, per guidarli nel cammino, né la colonna di fuoco di notte, per rischiarare loro la strada su cui camminare.
  • Sal 9,11: Confidino in te quanti conoscono il tuo nome, perché tu non abbandoni chi ti cerca, Signore.
  • Sal 10,14: Eppure tu vedi l’affanno e il dolore, li guardi e li prendi nelle tue mani. A te si abbandona il misero, dell’orfano tu sei l’aiuto.
  • Sal 16,10: perché non abbandonerai la mia vita negli inferi, né lascerai che il tuo fedele veda la fossa.
  • Sal 18,22: perché ho custodito le vie del Signore, non ho abbandonato come un empio il mio Dio.
  • Sal 22,2: Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato? Lontane dalla mia salvezza le parole del mio grido!
  • Sal 27,9: Non nascondermi il tuo volto,non respingere con ira il tuo servo. Sei tu il mio aiuto, non lasciarmi, non abbandonarmi, Dio della mia salvezza.
  • Sal 27,10: Mio padre e mia madre mi hanno abbandonato, ma il Signore mi ha raccolto.
  • Sal 37,25: Sono stato fanciullo e ora sono vecchio:non ho mai visto il giusto abbandonato né i suoi figli mendicare il pane.
  • Sal 37,28: Perché il Signore ama il diritto e non abbandona i suoi fedeli. Gli ingiusti saranno distrutti per sempre e la stirpe dei malvagi sarà eliminata.
  • Sal 37,33: Ma il Signore non lo abbandona alla sua mano, nel giudizio non lo lascia condannare.
  • Sal 38,22: Non abbandonarmi, Signore, Dio mio, da me non stare lontano.
  • Sal 41,3: Il Signore veglierà su di lui, lo farà vivere beato sulla terra, non lo abbandonerà in preda ai nemici.
  • Sal 44,19: Non si era vòlto indietro il nostro cuore, i nostri passi non avevano abbandonato il tuo sentiero.
  • Sal 71,9: Non gettarmi via nel tempo della vecchiaia, non abbandonarmi quando declinano le mie forze.
  • Sal 94,14: Il Signore non respinge il suo popolo e non abbandona la sua eredità.
  • Sal 119,8: Voglio osservare i tuoi decreti: non abbandonarmi mai.
  • Sal 119,118: Tu disprezzi chi abbandona i tuoi decreti, perché menzogne sono i suoi pensieri.
  • Sal 119,121: Ho agito secondo giudizio e giustizia; non abbandonarmi ai miei oppressori.
  • Sal 119,157: Molti mi perseguitano e mi affliggono, ma io non abbandono i tuoi insegnamenti.
  • Sal 138,8: Il Signore farà tutto per me. Signore, il tuo amore è per sempre: non abbandonare l’opera delle tue mani.
  • Sap 5,6: Abbiamo dunque abbandonato la via della verità, la luce della giustizia non ci ha illuminati e il sole non è sorto per noi.
  • Sir 2,10: Considerate le generazioni passate e riflettete: chi ha confidato nel Signore ed è rimasto deluso? O chi ha perseverato nel suo timore e fu abbandonato? O chi lo ha invocato e da lui è stato trascurato?
  • Sir 17,21: Ma il Signore è buono e conosce le sue creature, non le distrugge né le abbandona, ma le risparmia.
  • Sir 17,25: Ritorna al Signore e abbandona il peccato, prega davanti a lui e riduci gli ostacoli.
  • Sir 23,1: Signore, padre e padrone della mia vita, non abbandonarmi al loro volere, non lasciarmi cadere a causa loro.
  • Sir 51,10: Esclamai: « Signore, padre del mio signore, non mi abbandonare nei giorni della tribolazione, quando sono senz’aiuto, nel tempo dell’arroganza.
  • Is 1,4: Guai, gente peccatrice, popolo carico d’iniquità! Razza di scellerati, figli corrotti! Hanno abbandonato il Signore, hanno disprezzato il Santo d’Israele, si sono voltati indietro.
  • Is 1,28: Ribelli e peccatori insieme finiranno in rovina e periranno quanti abbandonano il Signore.
  • Is 30,15: Poiché così dice il Signore Dio, il Santo d’Israele: « Nella conversione e nella calma sta la vostra salvezza, nell’abbandono confidente sta la vostra forza ».
  • Is 41,17: I miseri e i poveri cercano acqua, ma non c’è; la loro lingua è riarsa per la sete. Io, il Signore, risponderò loro, io, Dio d’Israele, non li abbandonerò.
  • Is 49,14: Sion ha detto: « Il Signore mi ha abbandonato, il Signore mi ha dimenticato ».
  • Is 54,7: Per un breve istante ti ho abbandonata, ma ti raccoglierò con immenso amore.
  • Is 55,7: L’empio abbandoni la sua via e l’uomo iniquo i suoi pensieri; ritorni al Signore che avrà misericordia di lui e al nostro Dio che largamente perdona.
  • Ger 2,13: Due sono le colpe che ha commesso il mio popolo: ha abbandonato me, sorgente di acqua viva, e si è scavato cisterne, cisterne piene di crepe, che non trattengono l’acqua.
  • Ger 2,17: Non ti accade forse tutto questo perché hai abbandonato il Signore, tuo Dio, al tempo in cui era tua guida nel cammino? Ger 2,19: Renditi conto e prova quanto è triste e amaro abbandonare il Signore, tuo Dio, e non avere più timore di me.
  • Ger 5,7: « Perché ti dovrei perdonare? I tuoi figli mi hanno abbandonato, hanno giurato per coloro che non sono dèi. Io li ho saziati, ed essi hanno commesso adulterio, si affollano nelle case di prostituzione.
  • Ger 5,19: Allora, se diranno: « Perché il Signore Dio ci fa tutto questo? », tu risponderai loro: « Come avete abbandonato il Signore per servire nella vostra terra divinità straniere, così sarete servi degli stranieri in una terra non vostra ».
  • Ger 25,5: « Ognuno abbandoni la sua condotta perversa e le sue opere malvagie; allora potrete abitare nella terra che il Signore ha dato a voi e ai vostri padri dai tempi antichi e per sempre”.
  • Bar 3,12: Tu hai abbandonato la fonte della sapienza! Ez 8,12: Mi disse: «Hai visto, figlio dell’uomo, quello che fanno gli anziani della casa d’Israele nelle tenebre, ciascuno nella stanza recondita del proprio idolo? Vanno dicendo: « Il Signore non ci vede, il Signore ha abbandonato il paese »».
  • Dn 3,34: Non ci abbandonare fino in fondo, per amore del tuo nome, non infrangere la tua alleanza.
  • Dn 14,38: Daniele esclamò: «Dio, ti sei ricordato di me e non hai abbandonato coloro che ti amano ».
  • Os 9,1: Israele, non rallegrarti fino all’esultanza come gli altri popoli, perché hai praticato la prostituzione, abbandonando il tuo Dio, hai amato il compenso della tua prostituzione su tutte le aie per il grano.
  • Os 11,8: Come potrei abbandonarti, Èfraim, come consegnarti ad altri, Israele? Come potrei trattarti al pari di Adma, ridurti allo stato di Seboìm? Il mio cuore si commuove dentro di me, il mio intimo freme di compassione.
  • Zc 11,17: Guai al pastore stolto che abbandona il gregge! Una spada colpisca il suo braccio e il suo occhio destro. Tutto il suo braccio si inaridisca e tutto il suo occhio destro resti accecato ».
  • Mt 27,46: Verso le tre, Gesù gridò a gran voce: « Elì, Elì, lemà sabactàni? », che significa: « Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato? ».
  • Lc 11,4: e perdona a noi i nostri peccati, anche noi infatti perdoniamo a ogni nostro debitore, e non abbandonarci alla tentazione ».
  • Gv 10,12: Il mercenario – che non è pastore e al quale le pecore non appartengono – vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde; At 2,27: perché tu non abbandonerai la mia vita negli inferi né permetterai che il tuo Santo subisca la corruzione.
  • Ap 2,4: Ho però da rimproverarti di avere abbandonato il tuo primo amore.

Con affetto vostro don Remigio

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.