Con il mese di ottobre riprenderà per tutti i bambini e i ragazzi (fino alla terza media) il cammino di catechesi; un cammino che, da quest'anno (e ancora più dall'anno prossimo), vedrà alcune novità significative, specialmente per quanto riguarda il coinvolgimento dei genitori.
Questi devono riscoprire e mettere in atto la responsabilità che si sono presi il giorno del Battesimo, quando si sono impegnati a educare i loro figli nella fede, ad aiutarli ad amare Dio e il prossimo come Cristo ci ha insegnato.


Non tutti i genitori risponderanno ai nostri inviti. Non tutti sapranno (perché disinteressati o male informati) che il cammino di Iniziazione Cristiana inizia fin dalla prima elementare (e anche prima).
È necessario allora che ogni cristiano adulto-maturo si senta corresponsabile nell'avvisare e invitare amici e amiche meno praticanti, meno credenti, meno informati, a compiere a loro volta un cammino di riscoperta e/o di approfondimento della loro fede; a risvegliare la consapevolezza del ruolo di primi educatori dei figli a tutti i livelli, compreso quello spirituale.
Sia con i bambini-ragazzi che con i genitori (sia pure con metodologie diverse) prenderemo in mano il Vangelo di MARCO, vangelo di chi si accosta a Gesù per conoscerlo e per seguirlo, per sentire la sua chiamata, per condividere la sua vita, per imparare dai discepoli cosa fare e cosa non fare per diventare oggi discepoli e testimoni.
Invito in particolare i genitori dei bambini di prima elementare a coinvolgersi reciprocamente in modo che tutti possano iniziare per tempo l'esperienza di avvicinarsi alla persona di Gesù per farla entrare sempre più nella loro vita.
I bambini e i ragazzi hanno sete di verità, del Vangelo. Avremo il coraggio di non offrire loro quanto desiderano, il cibo e l'acqua di cui hanno bisogno? La cura per il corpo e per la mente surlcasserà quella per l'anima? C'è una gerarchia di valori nella educazione dei figli? Se non c'è è bene metterla in luce o formularla al più presto (altrimenti la gerarchia sarà quella casuale fissata dalla società, dalle occasioni, dal modo comune di pensare. . . ).
Se c'è occorre essere coerenti, anche a costo di fatica.
Saremo più severi riguardo alle assenze relative agli incontri di catechesi. Bambini e ragazzi che si fanno vedere di tanto in tanto come possono crescere nella conoscenza e nell'amore per Gesù? Ma anche i Genitori saranno invitati con delicatezza, ma anche con insistenza, a intraprendere un loro cammino, nei modi e nei tempi che concorderemo insieme. Ma delegare no!!! Ma essere latitanti no!!! Ma mandare i figli e poi starsene sempre (o quasi) a casa no!!! NB. Ricordo tre appuntamenti: a) le iscrizioni dei bambini-ragazzi si svolgerà giovedì 27 settembre dalle 15.30 alle 18.30; venerdì 28 dalle 15.30 alle 18.30; sabato 29 dalle 10 alle 12 in Villa (Patronato).
b) gli incontri di catechesi inizieranno a partire da lunedì 8 ottobre? c) anche quest'anno ci troveremo di sabato o domenica pomeriggio con genitori e figli delle classi elementari per un incontro che dia slancio a tutto l'anno. Le date saranno comunicate al momento dell'iscrizione.

 

vostro don Remigio


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.