Tre sono gli elementi che manifestano e distinguono la vita del cristiano: l'azione, la parola e il pensiero. Primo fra questi è il pensiero; al secondo posto viene la parola che manifesta con vocaboli ciò che è stato concepito col pensiero; dopo, in terzo luogo, si colloca l'azione che traduce nei fatti quello che è stato pensato.
Ogni giorno la nostra vita è costellata di pensieri, parole e azioni. E' necessario che essi siano regolati dagli esempi e dagli insegnamenti di Cristo in modo che non pensiamo, né diciamo, né facciamo nulla che possa allontanarci da quanto ci indica il nostro Maestro.

Ogni discepolo di Gesù dovrebbe esplorare diligentemente ogni suo pensiero, parola e azione, e vedere se essi tendono a Cristo oppure se ne allontanano.
Inoltre dovrebbe verificare se quanto pensa, dice o fa nei confronti del prossimo è conforme a quanto troviamo nel Vangelo, punto di riferimento indispensabile per la nostra vita.
Questo tempo di ferie-vacanze diventi per ciascuno un periodo privilegiato per metterci serenamente e in verità davanti al Signore e passare in rassegna la nostra vita.
Sappiamo che la carità è la regina delle virtù. Propongo un testo di S. Paolo che ci aiuta nella riflessione, nell'esame di coscienza, nell'avere uno sguardo "biblico" sulle nostre relazioni.
"Fratelli, la carità non sia ipocrita: detestate il male, attaccatevi al bene; amatevi gli uni gli altri con affetto fraterno, gareggiate nello stimarvi a vicenda. Non siate pigri nel fare il bene, siate invece ferventi nello spirito; servite il Signore. Siate lieti nella speranza, costanti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera. Condividete le necessità dei santi; siate premurosi nell'ospitalità.
Benedite coloro che vi perseguitano, benedite e non maledite. Rallegratevi con quelli che sono nella gioia; piangete con quelli che sono nel pianto. Abbiate i medesimi sentimenti gli uni verso gli altri; non nutrite desideri di grandezza; volgetevi piuttosto a ciò che è umile.
Non stimatevi sapienti da voi stessi. Non rendete a nessuno male per male. Cercate di compiere il bene davanti a tutti gli uomini. Se possibile, per quanto dipende da voi, vivete in pace con tutti" (Rom 12,9-18).
Buone vacanze e buon lavoro su noi stessi!

 

vostro don Remigio

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.