Ho nel cuore la chiesa buia del Sabato Santo che un po’ alla volta, al grido “Cristo, luce del mondo” lanciato per tre volte da don Roberto, inizia ad illuminarsi, mentre noi cantiamo finalmente l’inno della Pasqua.

Ho nel cuore i bambini accompagnati dalle catechiste dopo un momento loro dedicato che rientrano in chiesa per riaccendere i nostri lumini.
Ho nel cuore i sei ragazzi che durante la veglia hanno ricevuto il dono dello Spirito Santo e l’eucaristia per la prima volta.


La nostra comunità fragile e debole, anche quest’anno ha ricevuto nuova vita dalla celebrazione pasquale. È il cuore della nostra fede.
Nel mese di maggio sarà ancora Maria ad accompagnarci. In Quaresima la sua figura fu per noi modello di ascolto, di meditazione e di preghiera, nel tempo pasquale ci è modello di fede profonda e di estasiante contemplazione del Cristo Risorto e Glorioso.
La Madre di Gesù ora è in cielo, glorificata nel corpo e nell’anima, in forza della Risurrezione di Gesù suo Figlio; e sulla terra brilla innanzi al peregrinante popolo di Dio quale segno di sicura speranza e di consolazione (cfr Lumen pentium 68).
La invocheremo nei capitelli sparsi per i quartieri della nostra comunità, grazie alla disponibilità di tante famiglie generose. Sarà Lei a convocarci e farci riscoprire la bellezza di ritrovarci assieme per la preghiera del rosario ma anche per rinsaldare vincoli di amici e di fraternità.
Sarà lei che al termine dei cinquanta giorni del Tempo Pasquale ci accompagnerà ancora tutti assieme nel nostro bel Duomo nel giorno di Pentecoste. Era presente, assieme agli apostoli, in quella prima Pentecoste, nel cenacolo. Sarà presente anche nella Pentecoste che rivivremo domenica nove giugno.
Lei docile allo Spirito, ha messo la sua vita nelle mani di Dio e del suo progetto di Amore. Aiuti anche noi a fidarci di Dio, a mettere le nostre vite nelle sue mani. Lo Spirito Santo, forza creatrice di Dio, se noi ci fidiamo di Lui, farà di noi un capolavoro di amore.
Don Luca Moretti


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.