La prima settimana di ottobre, nel nostro Patronato, è iniziato il nuovo anno catechistico per tutti i bambini della Parrocchia.

Il tema di apertura è stato il vangelo di Marco 4,30-32: « la parabola del grano di senape ».

È stata predisposta la sala di accoglienza con la riproduzione di una pianta di senape, la più grande di tutte le piante dell’orto, tanto da accogliere nella sua ombra anche i nidi degli uccelli.

Eppure il suo seme è il più piccolo di tutti i semi.

Così è il regno di Dio: è messo nel cuore di ciascuno, come un piccolo germe che attende di essere coltivato per diventare grande, accogliente, capace di donare l’amore che Dio ha per tutti noi.

Per rendere concreto questo messaggio, ogni bambino ha piantato nella terra di un vasetto il seme di senape con l’impegno di innaffiarlo e di esporlo alla luce e al calore del sole perché germogli e cresca. Egli stesso con impegno più grande si appresta a conoscere sempre più la Parola di Dio, a riflettere su di essa perché illumini e riscaldi il cuore affinché l’amicizia con Gesù si radichi, cresca e diventi robusta.

Gesù è l’amico fedele che non abbandona mai ed attende con dolcezza la risposta attraverso la partecipazione costante agli incontri di catechesi, con la presenza alla Messa domenicale e con il dialogo con lui nella preghiera


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.