Si è ormai conclusa la celebrazione della Prima Comunione che ci ha accompagnato per tre domeniche (6-13-20 aprile). Tuttavia non è ancora svanita l’emozione in tutti coloro che hanno partecipato a questa festa. Vi offriamo di seguito alcune riflessioni e pensieri che hanno avuto i bambini dopo la loro prima comunione.
Possano essere per tutti motivo di gioia e di attenzione verso ciò che è la “vetta della nostra fede cristiana: l’incontro con Gesù nell’Eucaristia.

In questa settimana mi sono sentita più coraggiosa in cose che prima non affrontavo perché sento che Gesù è più vicino a me e lo posso invocare pregando.
Ora mi sento più forte e più felice sapendo che ho Gesù con me. Durante il giorno lo invoco pregando e mi impegno ad essere più obbediente con la mamma e le altre persone.

Dopo aver fatto la Prima Comunione mi sento più vicina a Gesù. Mi sono sentita più coraggiosa del solito in modo che non so descrivere. . . molto bello.
Ora mi sento un’amica molto fedele di Gesù perché mi dice che posso essere una bambina molto buona e che posso amare le persone. Mi piace agire così perché è un gesto molto bello. Io amo Gesù e gli voglio molto bene.

Ricevendo il corpo di Gesù mi sono sentito ancora più vicino a Lui. Ho provato un’emozione fantastica che non so descrivere: molto bella. Ora ho più coraggio, più forza anche nei momenti più complicati.
Gesù mi ama e mi aiuta sempre, basta pregarlo e pensare a Lui durante il giorno.

Mi sono preparata per tutto l’anno a questo grande incontro e quando sono entrata in chiesa mi sembrava di essere un angelo che entrava nel Paradiso.

Avevo la sensazione che Gesù mi aspettasse con le braccia aperte.
Il momento più bello per me è stato quando ho ricevuto il Corpo di Gesù, ero molto, molto emozionata e ho sentito il mio cuore ardere, come quello dei discepoli di Emmaus e batteva forte per la grande gioia.

Io stavo quasi per piangere, non pensavo fosse un momento così emozionante e così grande e quando avevo Gesù nel cuore l’ho pregato per la mia famiglia, gli ammalati, per tutte le persone che mi vogliono bene.

Con la S. Comunione, Gesù è diventato parte di me stessa e ogni Domenica spero tanto di riceverlo nel mio cuore con sempre più grande amore.

Desidero che la nostra amicizia diventi sempre più forte.
Gesù ha dato se stesso per me e io voglio contraccambiare donandogli tanto amore.
Grazie Gesù per avermi donato la vita. La Prima Comunione per noi bambini è stato un onore e un privilegio perché significa che siamo stati obbedienti e servizievoli. Aiutaci a stare attenti a catechismo e ad essere più obbedienti con i nostri genitori.

La Prima Comunione mi ha emozionato e mi ha fatto crescere. Gesù ti ringrazio perché proteggi la mia famiglia.

Gesù ti ringrazio per avermi donato il Tuo corpo. Grazie per essermi stato vicino nei momenti difficili. Proteggi i miei genitori e tutti quelli che mi vogliono bene.

Il giorno della mia Prima Comunione non mi sentivo più io: ero più buona, più pura nel mio corpo, ero felicissima e contenta di ricevere il Corpo del Signore. Chiedevo perdono, ringraziavo Gesù e Lo pregavo di restarmi vicino.

Gesù ti ringrazio per la mia Comunione perché Ti sei offerto a me e a molti altri. Ho appena compiuto il mio primo scalino e spero di arrivare alla fine del percorso senza un peso nel cuore. Con Te voglio stare, fino alla morte accompagnami.

Alla mia Prima Comunione ero molto emozionato, il cuore mi batteva forte e i secondi mi sembravano infiniti. Quando ho ricevuto il Corpo di Gesù ero molto felice.

Il giorno della Prima Comunione ero molto emozionato, mi sono avvicinato al Sacerdote con passo lento e a mani giunte; quando Gesù è entrato nel mio cuore ho capito che stavo ricevendo una cosa molto importante, il Corpo di Cristo.

Fare la mia Prima Comunione è stato un momento molto emozionante. All’idea di prendere il Corpo di Dio stavo per svenire perché pensavo di non essere pronta.

Caro Gesù, quando ti ho accolto nel mio cuore ho sentito molto amore dentro di me, ero molto agitata, sentivo come un fuoco dentro e mi sentivo molto strana. Grazie Gesù.

Durante la celebrazione della Messa ho provato gioia e felicità quando il sacerdote ha consacrato il pane ed il vino. Grazie Gesù che mi hai dato il dono più bello.

Caro Gesù, ti ho conosciuto molto di più ora con la Comunione con Te. Il giorno prima non riuscivo neanche a parlare, avevo il cuore in gola. In sacrestia eravamo tutti vestiti di bianco senza neanche una macchia di peccato. In chiesa eravamo tutti sul presbiterio e il momento che mi ha colpito di più è stato quando il sacerdote ha spezzato il corpo di Gesù nella particola. Anche a casa, solo a pensare che potevo ricevere Gesù ogni domenica, mi batteva forte il cuore.

Quando ho preso la Comunione mi sono sentita libera di ringraziare Gesù per tutte le cose belle che possiedo e leggera, leggera come una piuma.
Grazie Gesù.

Ho provato gioia anche prima di ricevere Gesù eucaristia e quando ero in chiesa mi sono sentito molto emozionato.
Quando lo riceverò altre volte mi sentirò ardere il cuore per la felicità, amore ed amicizia con Gesù.
Prima di ricevere la comunione ero euforico e dopo ho provato molta gioia e mangiando la particola ero molto felice. Mi ha fatto riflettere quando il sacerdote ha raccontato la storia di Gesù buon pastore.

Durante la prima Comunione ho avuto una grande felicità nel cuore, con amore ti sei offerto a me, aiutami ad essere in comunione con Te, guidami come Pastore per tutta l’eternità.
Aiuta anche i miei genitori, i compagni e tutti quelli che mi vogliono bene. Prometto a Gesù che non lo abbandonerò mai.

Quando ho fatto la Prima Comunione ero come un coniglietto che saltellava su un prato verde, cioè ero felice al massimo! Quando ho ricevuto il Corpo di Gesù ho sentito un calore dentro di me che arrivava fino al cuore!

Quando ho fatto la Comunione ero così emozionato che stavo per svenire. Ora che ho ricevuto Gesù nel mio cuore andrò a messa ogni domenica così diventerò sempre più buono.

Per la mia Comunione ho avuto in me tanta gioia e sono stato tanto emozionato perché ho ricevuto per la prima volta Gesù nel mio cuore.

Grazie, Gesù, perché ora che sei venuto in me Tu sei diventato parte di me. Grazie, Gesù, perché quando sono in difficoltà Tu mi aiuti. Grazie, Gesù, anche perché tieni in salute me, i miei familiari, amici e parenti.
Aiutami a diventare sempre più bravo e più buono.

Ti dico grazie Gesù perché ci proteggi sempre come un pastore con le sue pecore. Chi entra dalla porta è una persona buona come sei Tu che ci avvisi quando qualcuno entra da un’altra parte perché è una persona cattiva e noi non dobbiamo seguirlo. Tu ci porti in posti dove l’erba è buona per nutrirci bene con la tua Parola e proteggerci. Tu ci conosci e ci chiami per nome, fa’ che io ascolti la tua voce e ti segua sempre.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.