Si intensificano le iniziative legate al poverello d’Assisi, patrono universale dell’ecologia. A Camposampiero c’è la benedizione degli animali.
Anche a Cittadella la Messa nel chiostro di San Francesco si conclude con la benedizione degli animali.


« . . . piccoli o grandi, animali di ogni specie saranno benedetti, per ricordarci che siamo tutti figli di Dio e che anche alle ultime creature è dovuto il massimo rispetto, secondo il messaggio di amore e di pace che ci è stato trasmesso da San Francesco».


(dall’intervento del Superiore dei Conventuali di Camposampiero prima della benedizione dello scorso anno)


PACE CON IL CREATO
dal “decalogo di San Francesco alla Porziuncola”

- Sii uomo nel Creato, fratello tra i fratelli.
- Abbraccia tutti gli esseri creati con amore e devozione.
- Ti è stata affidata la terra come giardino; reggila con sapienza.
- Abbi cura dell’uomo, dell’animale, delle erbe, delle acque e dell’aria per il tuo amore e perché la terra non ne resti priva.
- Usa le cose con parsimonia perché la dissipazione non ha futuro.
- Ricorda che il creato non riflette solo la tua immagine, ma di Dio altissimo porta significatione.
- Quando tagli l’albero lascia un virgulto perché la sua vita non venga troncata.
- Cammina con riverenza sulla pietra poiché ogni cosa ha il suo valore.

Domenica 4 ottobre (Festa di San Francesco) alle ore 17,00 nel chiostro del Convento dei Frati francescani, Santa Messa con la benedizione degli animali che ognuno può portare.

Sono invitate soprattutto le famiglie con i bambini.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.