Domenica 5 ottobre alla Messa delle ore 9.30 è iniziato ufficialmente l'anno catechistico con il mandato dei catechisti conferito dal parroco don Remigio a nome del Vescovo. Un folto gruppo di persone hanno scelto di donare del tempo e le proprie capacità, di mente e di cuore, divenendo così collaboratori di Dio annunciando il Vangelo per far incontrare Gesù, risorto e vivo, ai ragazzi della Comunità.
Il lunedì successivo, e negli altri giorni programmati, al Centro S. Giuseppe, si sono ritrovati i bambini per il loro primo incontro di catechesi.
Sono stati accolti nel salone dalle catechiste e da don Remigio che ha presentato il tema dell'anno, reso evidente dalla immagine rappresentata nella parete del salone: una grande barca sul lago con Gesù al centro. Gesù insegna e noi siamo in ascolto, ogni bambino ha disegnato la propria sagoma e l'ha collocata sulla riva del lago aderendo con un "sì" all'invito nell'ascoltare con impegno la Parola del Signore.
La catechesi racconterà ai bambini i brani del Vangelo che ascolteranno poi nelle domeniche durante l'anno liturgico; è un annuncio della vita e ciò che Gesù ha detto per imparare a vivere sulle sue tracce. I bambini saranno condotti lentamente, nel corso degli anni, ad una adesione di fede, all'esprimere la propria preghiera e alla partecipazione della liturgia per trovare un alimento costante nel rapporto con Gesù.
Sono stati programmati e si stanno già svolgendo gli incontri con i genitori per ogni fascia d'età.
Sono appuntamenti importanti in quanto danno la possibilità ai genitori di ripensare e risvegliare la loro fede di adulti e inoltre di maturare la consapevolezza che l'iniziazione cristiana dei loro figli è un cammino serio che, se non è condiviso e sostenuto anche da loro, non poterà ai frutti desiderati. Infatti è nella quotidianità, è chi sta accanto ogni giorno ai bambini che opera l'iniziazione, aiutandoli a formulare e riconoscere con parole la fede, a dare significato cristiano ai simboli, ai gesti delle celebrazioni liturgiche.
Anche le catechiste e i catechisti, nel loro impegno e nella formazione, sono chiamati a vivere con grande entusiasmo, con vera passione il loro servizio di educatori della fede "contagiando" cristianamente il proprio gruppo di ragazzi.
Alla Comunità, ai catechisti, alle famiglie e ai ragazzi un augurio per un proficuo anno da trascorrere nella pace, nella gioia e nell'amore del Signore risorto.
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.