La Prima Confessione-Sacramento del perdono

Domenica prossima 29 marzo 23 ragazzini della nostra comunità riceveranno per la prima volta il Sacramento della Confessione o riconciliazione. Perché viene offerto anche questo sacramento? Perché hanno bisogno di conoscere non solo le parole del Vangelo, ma anche di imparare un po’ alla volta a mettere in pratica l’insegnamento del Vangelo. Questi ragazzini sono bravi, hanno tanta buona volontà, ma non basta. Per mettere in pratica l’insegnamento hanno bisogno dell’aiuto. I sacramenti infatti hanno proprio questo scopo: aiutarci a vivere come ci ha insegnato Gesù. Fra tutte le proposte, Gesù ci propone in saper perdonare e chiedere perdono. Nella preghiera del Padre Nostro diciamo queste parole: rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori. Per comprendere bene questa frase, dobbiamo leggere quello che è scritto nel Vangelo due righe dopo questa: Se voi perdonerete agli altri le vostre colpe, anche il Padre che sta nei cieli perdonerà a voi. Forse ci domandiamo: ma che “colpe” o debiti possono avere questi ragazzini? Domanda legittima.. Certamente non hanno colpe o peccati così gravi da aver bisogno del Sacramento della Confessione, che si chiama appunto “Riconciliazione”. Anche se ancora non possono avere commesso colpe gravi, sanno già distinguere ciò che è bene da ciò che è male. Hanno quindi bisogno di saper chiedere “perdono”. Nel brano del Vangelo che leggiamo nella Messa di questa domenica è scritto: Gesù non è venuto per condannare, ma per perdonare. Ma il perdono è efficace quando lo chiediamo, sapendo dire: mi dispiace di non aver messo in pratica l’insegnamento di Gesù.! La celebrazione sarà domenica 29 alle ore 15 I genitori hanno organizzato un momento di festa in sala Polivalente …. Voglio ricordare una cosa: i genitori accompagnino i ragazzi alla messa delle ore 9,30 , dando così l’esempio che alla domenica il primo impegno è la S. Messa. Diciamocelo chiaramente: accompagnarli al pomeriggio senza aver partecipato alla S. Messa darebbe una testimonianza completamente falsata del momento!

Orientamenti Pastorali 2014-2015

ORIENTAMENTI PASTORALI 2014-2015

Perché i giovani italiani non riescono a lavorare

lunedì 24 novembre
ore 20:45

Pietro Ichino

PROF. PIETRO ICHINO, Professore Ordinario di Diritto del Lavoro presso l'Università di Milano

Nato a Milano il 22 marzo 1949. Nel 1996 gli è stata affidata la realizzazione del trattato sul Contratto di lavoro in tre volumi, nell'ambito del "Trattato di diritto civile e commerciale". Per l'attività svolta in qualità di studioso e di pubblicista, il 2 giugno 2006 il Presidente Carlo Azeglio Ciampi, lo ha insignito della commenda al merito della Repubblica. Giornalista pubblicista dal 1970, ha collaborato con Il Sole 24 Ore ed il Corriere della Sera. Dal 2002, dopo l'assassinio di Marco Biagi, per la sua attività parlamentare e pubblicistica viene protetto da una scorta. E' autore del libro: "Il lavoro spiegato ai ragazzi (e anche ad alcuni adulti)", ed. Mondadori

 

Il paese nella crisi

venerdì 23 gennaio 2015
ore 20:45

Elsa Fornero

PROF.SSA ELSA FORNERO, già Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, con delega alle Pari Opportunità. Professore Ordinario di Economia Politica presso l'Università di Torino.

Coordinatore scientifico del CeRP-Center for Research on Pensions and Welfare Policies; Vice Presidente di SHARE-ERIC (Survey of Health, Ageing and Retirement in Europe); membro del Board of Directors di Cintia (Centro Interuniversitario Netspar Italy); Honorary Senior Fellow del Collegio Carlo Alberto (www.carloalberto.org) e research fellow di Netspar (www.netspar.nl); membro del Comitato Scientifico dell'Observatoire de l'Epargne Européenne (Parigi, www.oee.fr).
Dal 16 novembre 2011 al 28 aprile 2013 ha fatto parte del Governo guidato da Mario Monti, in qualità di Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità.
Ha all'attivo svariate pubblicazioni sui sistemi pensionistici pubblici e privati, sulle riforme pensionistiche, sull'invecchiamento della popolazione; sul risparmio delle famiglie, sulle scelte di pensionamento e sull'assicurazione vita.

 

Il Vangelo del lavoro

martedì 10 febbraio 2015
ore 20:45

vescovo mattiazzo

MONS. ANTONIO MATTIAZZO, vescovo di Padova

Nato il 20.04.1940 a Rottanova di Cavarzere è entrato nel 1951 nel Seminario di Padova. Viene ordinato presbitero il 5 luglio 1964. Nel 1971 è Segretario della Delegazione apostolica di Washington. Il 16/11/85 è eletto Arcivescovo titolare di Viruno e Nunzio Apostolico in Costa d'avorio, Pro-Nunzio apostolico in Burkina Faso e Niger. Il 14 dicembre dello stesso anno viene ordinato vescovo dal Cardinale Agostino Casaroli nella Cattedrale di Padova. Il 5/7/89 è eletto alla sede di Padova.